Home » Enogastronomia » Vitigno Italia
Cultura Enogastronomia Eventi

Vitigno Italia

“Vitigno Italia”

Anche quest’anno è tornato l’evento più atteso di Napoli, quello di Vitigno Italia, ma con un cambio di sede, presso gli ampi spazi della Stazione Marittima di Napoli.

Un’edizione che si può raccontare con fascino, anche se avendo perso il fascino, la bellezza e il panorama del Castel dell’ Ovo e del Maschio Angioino, però quest’anno ne ha guadagnato in  funzionalità e praticità, che soddisfano gli operatori di settore.

Vitigno Italia Napoli

Il 2-3 e 4 Giugno, Vitigno Italia ha aperto le porte a curiosi, appassionati, esperti, stampa ed operatori di settore!

In ben tre giorni con la presenza di 200 Cantine e 2.000 etichette, buyer internazionali e nazionali : più di 3.500 MQ di espositori, masterclass e degustazioni divisi in 4 sale dove ho scoperto e assaporato il meglio del vino.

In un calice di vino c’è molto di più! 

Non è solo bianco, rosso o rosé, ma ogni infinita sfumatura del mondo enologico.

Qui potete avere la possibilità di scovare le vostra prossima etichetta preferita ..

Vitigno Italia NapoliLa curiosità ci  porta a scoprire ogni volta nuovi sapori, nuove storie e tanti territori.

Tra le nuove novità, c’è stato un pomeriggio ricco di sapori, a cura della ” Buona Tavola Magazine” con il Direttore Renato Rocco.

Con gli chef Giuseppe Auricchio del Rivada Resort Pompei, Domenico Savio Pezzella di Sohara Luxury Club, Christian Oliviero del Dejavù, con cui abbiamo esplorato la sapidità della colatura di alici e la dolcezza di una piccola pasticceria del mare, passando dai semplici appetizer di farro perlato e colatura agli starter lievitati con pesce azzurro (orata e spigola) fino alle mignon e ai finger food in connessione con calici di Falanghina, Piedirosso e Lacryma Christi bianco.

Vitigno Italia Napoli

Un’assoluta novità ed un appuntamento che non mi sarei mai persa è quello di Lunedì 3 Giugno, mattina, presso la Sala Calipso

.. per gli “ UnderWaterwines” , tra scienza e tecnica enologica.

Ho assistito ad una Degustazione ed un seminario senza precedenti , con esperti della Stazione Zoologica di Napoli, da un’idea di Monica Piscitelli e Maurizio Teti (Presidente di Vitigno Italia).

Underwater Wines Cayenna Tenuta Asinara

L’ obiettivo era far incontrare due Saperi: quello del mare e quello del vino.

Scommessa che si cela sotto a: “Il vino e il mare. Gli UnderWaterWines”, che ha come protagonisti alcuni dei vini più in tendenza: quelli affinati in acque profonde. Tutto legato ad un’innovativa tecnica di affinamento.

Il mare accoglie il vino, ma ha le sue regole.. legato  alle caratteristiche fisiche dell’ ambiente marino.

Underwater Wines Piu meno Dieci Asprinio

Le caratteristiche fondamentali per l’affinamento subacqueo sono: la Temperatura, la Profondità, Salinità e Densità. Gli atri fattori influenzanti sono i movimenti del mare (Maree, Onde e Correnti). Ultimo ma non inferiore è la presenza di Luce che varia con il mutare della profondità. La conclusione è data dal fatto che è possibile riprodurre anche sott’acqua condizioni simili a quelle che si vivono nelle cantine tradizionali.

Ad illustrare l’affinamento subacqueo e la degustazione dei primi tre campioni è stata affidata ad Antonello Maietta, presidente CDA di Jamin e past President AIS, a Tommaso Luongo Presidente AIS Campania e a Vincenzo Letizia, presidente del Consorzio Ager Asprinio che lo scorso 5 Aprile ha avviato, nella acque antistanti il Castello di Baia, il primo esperimento di UnderWater Wines, con l’inabissamento di 1.750 bottiglie di Asprinio Spumante Metodo Classico.

Presidente e titolare di Jamin Portofino, è Emanuele Kottakhs . Tutti coordinati dal giornalista Luca Grippo .

Oggi i vini Underwater utilizzano diverse tecniche di stazionamento in acque profonde, ma la più praticata è quella in mare.

Questa pratica, dal 16 Luglio 2010, ha fatto registrare un’accelerazione “di moda” per merito del famoso ritrovamento delle 168 bottiglie di cui 47 Champagne Veuve Clicquot ritrovate nei mari del Nord, nelle isole Aland nel 1880 destinato agli zar delle Russie.

Veuve Clicquot decise di avviare un progetto “Cellar in the sea“. Nel 2008 uno dei soci Fondatori di Jamin, Gianluca Grilli, subacqueo e appassionato di vino, chiese in concessione la Riserva del Paguro, avviando le prime ricerche per l’affinamento del vino in mare. Ho avuto l’emozione e il piacere e tanta curiosità di degustare i seguenti vini :

  • Jamin Portofino Champagne Cloè Marie Kottakhs – 52 Limited Edition UWW
  • Tenuta del Paguro Romagna Albana DOCG ” Squilla Mantis” 2019 UWW
  • Tenuta Campo al Signore  Bolgheri Rosso DOC 2018 UWW
  • Tenuta Asinara  Cayenna Submariner
  • Consorzio AgerAsprinio Più o Meno Dieci + o – 10 Asprinio Doc Aversa 2023

Questo aspetto merita di certo approfondimento a parte con maggiore attenzione. Le altre cose che mi hanno colpito del Vitigno Italia è l’ottima selezione effettuata dal banco di tannico, che è più di un sito, più di una selezione di etichette, è un luogo/ enoteca online dove i winelover possono trovare la miglior selezione di vini, italiani e non solo, una scelta senza paragoni con esclusive dall’ Italia, all’ estero, Champagne, Vini coraggiosi, ed etichette introvabili.

Mi hanno conquistata in particolare:

  • Champagne Lobard Extra brut
  • Champagne H. Blin Cuvèe de Riserve Charles Vercry Brut
  • Domaine Amelie & Charles Sparr – Depuis 1887 Alsace France  – Crèmant Cèlèbration
  • Chablis – Raoul Gautherng & Fils – Depuis 1585 anno 2022
  • Seckinger – 2022 Riesling – Vom Loss
  • Vermentino di Sardegna 2023 Argiolas
  • Pietro Junior 2019 amarone Valpolicella  Pietro Zardini
  • “Lady A” Chateau  La Coste Mèditèrranèe

A seguire qualche altro vino che mi ha colpita :

  • Firriato Gaudensius Rosè  metodo classico Brut Etna doc
  • St. Michael – Eppan  2023 Sudtirol / Alto Adige Doc Weiss Burgunder  pinot bianco Schultaus
  • Giacomo Borgogno & figli 2022 Langhe Bartomè
  • Giacomo Borgogno & Figli  Barolo 2020
  • Case d’Alto  Aglianico Metodo Solera senza solfiti nè  chiarifiche nè filtraggio
  • Scacciaventi Liquori e Distillati
  • Olio “Tre Germani” Puglia
  • Olio ” Jannìa” Olio extra vergine di oliva Calabria
  • Ambrogio e Giovanni Folonari Toscana “Cabreo” 2020
  • Tenimenti Civa  Vigneto Bellazoia Merlot 2019 Friuli Colli orientali
  • Bourgogne Pinot Nero  Moillard Grivot 2021
  • Maison Belles Eaux Crèmant De Limoux Brut
Cabreo Il Borgo 2020 Tenute Folonari Toscana

Vitigno Italia si è chiuso con entusiasmo da parte delle Aziende coinvolte! Forse un lieve calo di presenze rispetto agli anni precedenti in altre location..

Un grazie a Maurizio Teti, Malinda Sassu, Luca Grippo, Chiara Giorleo, Luciano Pignataro per il contributo ed il risultato ottenuto.

La 18° Edizione ha chiuso con 10.000 visitatori che hanno vissuto tre giorni indimenticabili nella kermesse più importante di Napoli.

E voi amici appassionati e professionisti ci siete stati?  Noi vi aspettiamo l’anno prossimo per alzare un calice insieme.

Vitigno Italia Napoli

Leggi anche: Vitigno Italia 2024 

Avatar

Brunella La Salvia

Sono Brunella, nasco come Assistente Sociale Professionale, ma anche come insegnante di Scuola dell’Infanzia e Primaria. Un bel giorno, continuando ad uscire con gli amici, mangiando e bevendo in giro per locali e ristoranti, disquisendo su piatti e bicchieri, pian pianino è nata la mia passione, in primis per il nettare divino, il vino, e a seguire per il cibo, così la passione per l'abbinamento cibo- vino in tavola. Mi sono iscritta al corso AIS per Sommelier dove sto per raggiungere il Diploma. Ma facendo questo percorso, ho scoperto altri piaceri e la voglia di continuare a formarmi nel campo della Distillazione, divenendo Degustatore Whiskey Primo Livello. Visto che più bevevo e degustavo, più mi piaceva e mi appassionavo, la mia formazione prosegue nell'ambito della Mixology, con " Accademia Campari". Sono un’appassionata di Fotografia, quindi ad ogni evento che racconto, non posso mancare foto ricordo personali, un po’ come un’Agenda aggiuntiva alla mia passione per la scrittura che vive in me da sempre, che mi permette di mettere giù le mie emozioni e il mio sguardo. Sono una donna che ama sperimentare sia in cucina che nelle Degustazioni, una che non si accontenta del primo impatto, ma deve riprovare e comprendere fin in fondo, che preferisce conoscere ed incontrare le persone che gli narrano dal vivo, e non virtualmente, cosa creano con le loro mani. Adoro ascoltare le storie di chi ha tanto da raccontare. Il resto di me lo scoprirete attraverso le righe di ciò che leggete di mio.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments